LFLP

Laboratorio di Formazione e di Lettura Psicoanalitica

Le affezioni amorose: Possesso

La parola possesso nei rapporti d'amore è, purtroppo, molto usata. In amore ci sembra normale pensare l'altro, se non come "proprietà", almeno come esclusivo. Stipuliamo accordi di esclusività che eliminano ogni possibilità di altri rapporti. Se ci facciamo caso, la possessività viene trasmessa già nei rapporti familiari di parentela, dove quasi automaticamente ripetiamo: "Mio padre, Mia figlia, Mio fratello", e così via. E' un vero e proprio pensiero di comando, una legge non scritta (e in alcune culture anche scritta) che si inserisce nel normale rapporto di relazione tra gli individui, andando a dominare (e minare) con prepotenza il desiderio di soddisfazione di ognuno. In altre parole, il rapporto d'amore si svuota di autenticità. A causa di questa legge indiscutibile, infatti, che diventa verità non contestabile, i soggetti del rapporto vengono ridotti a simboli e ruoli fissi e immutabili (marito, moglie, figlio, ecc.) che portano il soggetto a smettere di essere persona per interpretare la funzione prevista dal ruolo. "La buona madre si comporta così, il buon padre fa così, il vero amico fa questo", e così via. Nel rapporto fatto di possesso è impossibile arricchirsi reciprocamente: esiste solo una sorta di consumo di capacità e disponibilità dell'altro. Fino alla distruzione, anche fisica, dell'altro. Basta leggere i giornali: l'altro, una donna ad esempio, una fidanzata, ridotta a "sagoma" che quando si ribella ed esce dal suo ruolo presupposto, può anche essere violentata, uccisa. 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Laboratorio di Formazione e di Lettura Psicoanalitica utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l`utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare, si accetta e si approva la nostra policy sull`impiego di cookies. Per saperne di più sulla nostra policy dei cookies