Dott. Giancarlo Gramaglia

Psicologo Psicoanalista Psicoterapeuta - Torino

Psicoanalista e Psicoterapeuta

Psicoanalista

Lo psicoanalista è colui che agisce nella consapevolezza che ogni moto umano può solamente procedere dal singolo soggetto.

Freud ha individuato nella non sistematizzazione e nella non omissione la regola cardine sulla quale s’articola la tecnica del riconoscimento del pensiero sano. Ogni sistematizzazione ed ogni omissione del pensiero procura all’individuo una sofferenza che è psicopatologia.

Lo psicoanalista è un single, detto l’eremita di G.B.Contri, che possiede la vocazione d’instaurare relazioni con l’universo. Si tratta di non cadere nella trappola di confondere il single con l’emarginato sociale. In altre parole psicoanalista è colui che conosce cosa significa difensore della salute perché ha lavorato in analisi ritrovando la propria storia nella conoscenza delle espropriazioni che la cultura gli ha procurato, senza attribuire una visione del mondo ai suoi disturbi e senza teorizzare un mondo migliore, spogliato cioè di paranoia e di ideali.

Tali espropriazioni non gli hanno vietato l’accesso al riconoscimento di un legame sociale del primo diritto del pensiero di cui Freud è stato il promotore ed alla sua eredità avvengono e sono avvenuti dei lavori importanti.

La formazione dello psicoanalista avviene facendosi da sé medesimo, con l’aiuto di un altro, attraverso un percorso di ordinamento giuridico del linguaggio, aprendo un processo non più ontologico, cioè sull’essere, che vuol dire far passare la costituzione del soggetto da essere parlato a parlante, cioè facendosi una realtà pubblica in quanto ministro del proprio pensiero.

Formarsi come psicoanalista significa imparare a promuovere la rappresentanza costituzionale del primo diritto, che vuol dire apprenderne la rilevanza giuridica.

Il percorso di analisi ricostruisce il pensiero in una forma più convenevole agli inizi di bimbo sano, dove invece quel pensiero era stato mantenuto incompetente nelle mancanze ed esautorato nelle sue facoltà.

Psicoterapeuta

Il pensiero in difficoltà non guarisce attraverso un’azione diretta come la patologia in medicina, ma avviene acquisendo l’avvertenza del passaggio da un regime di ostilità al pensiero ad un regime di libertà ordinata di psicologia: è la rivoluzione freudiana perfezionata da G.B. Contri.

Il pensiero del soggetto è il grande esiliato della storia. Nella terra di questo esilio il sapere è riservato a quei pochi che sanno, che fanno la cultura elargita alle masse, dove alcuni specialisti trattano la cura possedendone il diritto d’accesso.

L’umanità soffre proprio per l’inimicizia al pensiero individuale che assume le diverse forme psicopatologiche classiche: nevrosi, psicosi e perversione.

La psicopatologia nasce dalla divisione di un pensiero per pochi prendendo corpo nel mare magnum dei sensi delle interpretazioni: nel simbolico, dove tutto ed il contrario di tutto trovano sempre una collocazione.

Lo psicoterapeuta può anche essere uno psicoanalista, ciò che conta non è che sia iscritto o meno ad un ordine professionale, ma che sia consapevole che i suoi atti: di suggerimento, di conversazione, di confidenza, di consiglio, d’interpretazione sono totalmente liberi e non vincolati da alcuna restrizione nel rispetto del pensiero umano.

Avere la capacità di discernere un amico del pensiero da un professionista significa poter capire che la psicoanalisi può anche essere psicoterapia: mentre per un verso si tratterà di ricercare l’ordine del pensiero non sistemato né ordinato delle proprie competenze e di riconoscerlo come universalmente legislatore, per l’altro sarà l’impostazione al vecchio sistema teorico a condurre il professionista del sapere ad imporre i suoi modelli precostituiti supportati o meno dai farmaci.

 Psicologo Giancarlo Gramaglia

Torna Indietro

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Giancarlo Gramaglia utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l`utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare, si accetta e si approva la nostra policy sull`impiego di cookies. Per saperne di più sulla nostra policy dei cookies