Dott. Giancarlo Gramaglia

Psicologo Psicoanalista Psicoterapeuta - Torino

Psicoanalisi dove

Psicoanalisi dove?
Che cosa è oggi la psicoanalisi? Come è mutata dai tempi di Freud?
Come si è estesa nel mondo? Quali sono le difficoltà che ha incontrato ed incontra?
Che cosa differenzia la psicanalisi dalla psicoterapia e da un intervento psicologico?

Perché un “vero” viaggio non può offrirmi, ciò che mi offre il viaggio dei viaggi?
Non ci sono forse stati nei secoli tante categorie di ciarlatani che hanno spacciato aria fritta per sostanze miracolose? Come ci difendiamo dagli imbroglioni?
Perché la sensazione di vuoto caratteristica delle società dei viaggiatori verso l’esterno crea la necessità di un viaggio di ritorno verso l’interno, verso le origini di ciò che è stato lasciato alle spalle, nella nostra storia.

Perché benessere è parlessere?

Ma questo rinascimento non è più solo con l’uomo ideale al centro, oggi al centro ci può stare il soggetto che conosce se stesso e per conoscersi non potrà più fare né il gran tour in Italia del settecento, né il viaggio alle Maldive con il tour operetor.
Ma in primo luogo la ricerca della propria identità personale rilancia ed apre la ripresa a quel passaggio interiore che il medioevo aveva rinchiuso con una produzione culturale speculare, e dal quale ha preso le mosse il rinascimento.
Dal retaggio più arcaico dell’antichità e del medioevo ci giunge eco del viaggio come superamento del pericolo e come purificazione interiore, ma da Colombo in poi il viaggio diventa l’occasione di conoscenza, sempre più vicino all’uomo moderno che viaggia per dimostrare la propria identità.
Come posso capire se sia conveniente per me affrontare una tale avventura che richiede tanto lavoro e tanti soldi? E quali garanzie ho di riuscita? E se il viaggio non andasse bene in quale misura sono assicurato?
Qual è il muro che separa il viaggio dei viaggi da un qualsiasi altro viaggio?
La medicina e la scienza non ci hanno fornito strumenti più specifici per conoscere noi stessi?

Si dice di Freud che assumesse cocaina.
Si dice anche di un viaggio quando vengono usate sostanze stupefacenti. 

Come si sceglie uno psicanalista?

Ricordo che quando ho intrapreso un viaggio in primo luogo l’ho desiderato ed immaginato, e poi pian piano l’ho costruito nella mente con l’aiuto delle cartine, degli strumenti e delle conoscenze appropriate, e solo per ultimo, solo quando nella mia mente c’è stata la convinzione, sono partito nello spazio.
Quali sono gli accorgimenti e le condizioni per intraprendere quel viaggio che ho sempre cercato di non fare? Chi aggiro? A chi la conto?

Come si può intraprendere il viaggio? Come si fa? Che cosa vuol dire muovermi in me stesso?
Non è appropriato parlare di metafora, perché l’uomo fuori dal linguaggio non esiste.
La psicoanalisi è il viaggio dei viaggi.

Esistono dei criteri oggettivi che permettono di stabilire ciò che è psicoanalisi, da ciò che è psicoterapia?

 Psicologo Giancarlo Gramaglia

Torna Indietro 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Giancarlo Gramaglia utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l`utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare, si accetta e si approva la nostra policy sull`impiego di cookies. Per saperne di più sulla nostra policy dei cookies