Dott. Giancarlo Gramaglia

Psicologo Psicoanalista Psicoterapeuta - Torino

Il Penso

Altro che rivoluzione, movimento di pensiero: solo fissità!
In settimana mi è venuto alla mente un ricordo delle elementari.

Alcuni di voi probabilmente potranno confermare che il ricordo che racconto appartiene a questa
cultura, al dramma di questo territorio.

Il disagio nella/della civiltà

Certezza nel lavoro o kultura.

Ringrazio Maria Delia Contri che col suo testo principale ha aiutato il mio pensiero nel suo lavoro e mi ha messo in guardia da facili atti di fiducia nei confronti del traduttore: non conosco il tedesco e negli anni ho cercato di capire il pensiero di Freud certamente dai suoi scritti, ma anche confrontandomi e frequentando persone che hanno guadagnato la mia fiducia nella competenza psicoanalitica.

Il suo articolo, inoltre, fa luce su come sia leggibile sistematicamente l’inganno, la frode alla Costituzione del soggetto della storia.

Le Opere di Sigmund Freud in e-book

Al link www.bollatiboringhieri.it viene presentata l’opera delle edizioni digitali.
La pagina si apre nel vivace sfondo blu col riconoscibile disegno della copertina della veste editoriale italiana: nel “vai allo speciale” c’è il video di una decina di minuti dove si alternano alla presentazione il direttore editoriale, la storica traduttrice redazionale Renata Colorni, ed una psicoanalista della SPI.

La formula del Gramagliacci

Premessa  

Trent’anni di lavoro del Laboratorio mi hanno accompagnato nel provare a recepire il pensiero di Sigmund Freud. E’ stato un continuare a lavorare con me stesso nelle modalità che avevo riconosciuto convenienti dalla mia analisi personale e che poi ho rivisto e confrontato attraverso i numerosi incontri avvenuti al Laboratorio di Formazione e di Lettura Psicoanalitica (LFLP) lungo l’arco di tempo.

Grazie al lavoro di Giacomo B. Contri, mi è possibile ricominciare a lavorare col mio pensiero in un modo diverso: il che non è poco!

Intervento di Giancarlo Gramaglia al 3° Simposio SAP Sigmund Freud del 23 feb. 2013

Il mio intervento è composto di due aspetti: mi fa piacere fare una dichiarazione di riconoscenza, e poi un esempio di disarcionamento dell’intelletto  in una mostra a Torino.
La dichiarazione di riconoscenza pubblica a Giacomo B. Contri ed allo Studium Cartello perché attraverso il loro lavoro hanno permesso che il pensiero di Freud si posizionasse su terreni molto più sicuri di quelli di trent’anni fa: allora in Italia il pensiero psicoanalitico mi pareva molto più in difficoltà nella sua affermazione che non oggi.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Giancarlo Gramaglia utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione. Il sito è impostato per consentire l`utilizzo di tutti i cookies. Se si continua a navigare, si accetta e si approva la nostra policy sull`impiego di cookies. Per saperne di più sulla nostra policy dei cookies